Il cricket è innanzi tutto e sopratutto uno spettacolo drammatico.
E’ parente del teatro, del balletto, dell’opera e della danza.
C.L.R. James

L’Associazione PVCC nasce quasi per caso, nel corso di una torrida estate romana, proprio come quella che stiamo vivendo. Nel 2007 un gruppo di ragazzi del Centro Giovanile del Bangladesh è solito riunirsi a Piazza Vittorio, il fulcro di uno dei quartieri più affascinanti e multiculturali della Capitale, per giocare a Cricket, il loro sport nazionale. Il clima è festoso e chiunque voglia partecipare e avvicinarsi per chiedere informazioni circa le regole è il benvenuto. Ovviamente anche i bambini si avvicinano curiosi e iniziano ad armeggiare con mazze e palle, che spesso per loro sono troppo pesanti e ingombranti. E così come anche un bicchiere di carta può diventare un wicket e un manico di scopa una mazza per colpire. Da qui l’idea di Mercedes e Federico, due educatori della ludoteca, di creare una squadra tutta per loro, con mazze e palline di plastica. L’incontro con Ripan, il coach, allenatore e giocatore professionista, fa il resto. Nasce il PIAZZA VITTORIO CRICKET CLUB.

Foto di Daniela Silvestri – All rights reserved. E’ severamente vietata la riproduzione.